mercoledì 30 dicembre 2015

POLPETTE SPAZIALI di Craig Thompson

Quasi un ritorno alle origini per Craig Thompson, dopo la sconvolgente delicatezza di Blankets e il picco grafico-letterario di Habibi
Polpette spaziali è una storia pensata per bambini, adolescenti e adulti-bambini ed è giocosa, libera, cartoonesca, colorata: un esempio canonico di letteratura per l'infanzia. 

Un po' Moby Dick e un po' Goonies, un po' Libro di Giona e un po' Star Wars, l'opera è costruita su un ricchissimo universo narrativo in cui i numerosi temi (alcuni molto cari all'autore) vengono miscelati in maniera esemplare: lo spirito di avventura, l'amicizia, il focolare domestico, l'epopea intergalattica, l'ecologia e la ricerca d'amore. 

Abbandonata la pennellata vigorosa dei precedenti lavori in favore di un tratto morbido, pulito ed essenziale, il volume si fregia degli splendidi cromatismi del pluripremiato Dave Stewart, capace di dare vita ad uno spazio vivo e pulsante, ipercolorato e a misura della più fervida immaginazione: imbattersi in balene giganti divoratrici di spazzatura accumulata nelle distese galattiche diventa all'ordine del giorno così come sembra del tutto plausibile assistere alle imprese di un giovanissimo trio, composto da una vivacissima bambina, una gioviale e ruspante zucchina e un pollo sensibile e secchione, alla ricerca dei genitori scomparsi. 

Arricchisce il volume un'esclusività legata all'edizione italiana: un centinaio di pagine extra contenenti schizzi, commenti, bozzetti e cimeli vari accompagnati dal commento dell'autore.

L'anteprima di Polpette Spaziali la potete trovare qui.

Di seguito l'indice completo del volume:
-Dammi Shell-Tarr
-Disperso in azione
-Tripla minaccia
-Rischi del mestiere
-Esca e frusta
-Guscio rosso, sangue blu
-Fine o colpo di fortuna?
-Epilogo
-Inside Craig Thompson

Nessun commento:

Posta un commento